Chi Sono

Il nostro studio odontoiatrico si trova in Ascoli Piceno ed a noi piace considerarlo come un posto piacevole e rilassante in cui i componenti dello staff collaborano con armonia per assicurare ai pazienti la soluzione dei loro problemi odontoiatrici.

Il nostro obiettivo e' quello di assicurare ai nostri pazienti una atmosfera calda e amichevole, ma al contempo altamente professionale in cui possano esprimere senza ansia le loro preoccupazioni e bisogni e possano trovare la risposta giusta.

Tutti i componenti dello studio, medici, assistenti, igieniste e collaboratori costituiscono uno staff affiatato da moltissimi anni di lavoro in comune che mettono a disposizione del paziente, cercando di accoglierlo in amicizia, di spiegare ogni singola fase dei trattamenti di cui avra' bisogno, di esporgli con trasparenza e disponibilita' l'impegno che dovrà sostenere lasciando la massima liberta' di decisione sulle sue scelte.

Noi ci limitiamo a mettere la nostra lunga esperienza, frutto di decenni di aggiornamenti e studi, al suo servizio per consigliarlo e guidarlo nella migliore soluzione ai suoi problemi.

Odontoiatria

I nostri articoli informativi relativi a implantologia, protesi, ricostruzioni, laser e altro ancora

Leggi tutto

Estetica

La nostra sezione estetica, con informazioni su sbiancamenti, radiofrequenza, biostimolazione, ecc.

Leggi Tutto

Guarda le nostre offerte

Tutte le informazioni sulle nostre promozioni e sulle condizioni per accedervi, sia relative all'implantologia che agli interventi di estetica

Vai

News

clip_image002 ……. clip_image003

Per cui e’ fondamentale , dopo una estrazione , prevedendo l’inserimento di un impianto , procedere nei tempi giusti per inserire l’impianto stesso prima che il riassorbimento  osseo si compia  oppure procedere  a tecniche di preservazione dell’osso stesso per evitare che questo avvenga.

Esempio 

Questo primo  premolare  superiore sinistro deve essere estratto per una frattura  che ha causato infezione. Sappiamo gia’ che l’estrazione , se non si mettono in opera gli adeguati rimedi, comportera’ in questa zona ad alta valenza estetica  un riassorbimento osseo di tale entita’ che porterebbe ad un risultato estetico scadente(  dente troppo lungo e con una parabola gengivale non adeguata).

.0304

Ecco allora che si procede alla estrazione  a-traumatica dell’elemento e ad una accurata pulizia e disinfezione dell’alveolo postestrattivo (buco risultante).

Ma per mantenere il volume presente  dei tessuti duri( osso) e molli(gengiva) dobbiamo fare qualcosa in piu’: dobbiamo riempire l’alveolo con del materiale inserte e osteoconduttivo( cioe’ che funga da impalcatura per la ricrescita di nuovo osso-in questo caso idrossiapatite mischiata a fosfato tricalcico ) che viene zeppato dentro l’aveolo fino ad occuparlo completamente .Vediamo una fase dell’inserimento di biomateriale e la relativa radiografia

05
zeppamento del biomateriale 
01
Radiografia dopo innesto ossea

Lo scopo di questa manovra e’ quella di occupare  lo spazio disponibile  con un materiale che funga da impalcatura per la crescita del nuovo osso e che contemporaneamente prevenga il collasso dei tessuti molli nell’alveolo e che  prevenga  con la sua presenza il verificarsi del fisiologico riassorbimento dell’osso.

Ma non basta perche’ bisogna anche occuparsi dei tessuti molli che devono essere “condizionati” a mantenere la parabola che avevano prima della estrazione.

Quindi ( come nel caso che segue) bisogna fare costruire un dente provvisorio che affossandosi entro la gengiva, prima che questa  sia chiusa, ne condizioni la forma conservando quella fisiologica . Cio’ determinera’ un armonico “profilo di emergenza” del futuro dente che si appoggera’ sull’impianto.

0306

10
provvisorio incollato in situ 

Ed infatti  notiamo come la gengiva si sia adattata a questo provvisorio dopo poche settimane :

13
gengiva condizionata 

Torniamo dunque al nostro caso di preservazione dell’osso e della gengiva. Dopo avere aspettato circa 4 mesi, durante i quali l’innesto si e’ organizzato e l’osso ha cominciato la sua colonizzazione, si procedere all’inserimento dell’impianto .

 

 

 

 

12
impianto inserito

Dopo avere aspettato il periodo ( 2-3 mesi) di osteointegrazione dell’impianto, cioe’ il periodo necessario perche’ l’impianto si attacchi all’osso , si passa alla fase protesica.

Si inizia svitando la vite di guarigione  che copre l’impianto ed emerge dalla gengiva ( che in taluni casi , come questo, viene messa in un tempo successivo rispetto all’inserimento dell’impianto) e si prende l’impronta ( lo stampo)  che ci dara’ la possibilita’ di fornire al laboratorio informazioni precise sulla posizione dell’impianto e sulla formadei denti adiacenti ed opposti.

 

 

 

131516

Quindi il laboratorio preparera’ un perno su misura( sovrastruttura) specifico per quel dente  che il dentista provvedera’ ad avvitare sull’impianto con una piccola vitina passante.

17

20
avvitamento del perno 

Ed infine su questo moncone il tecnico costruirta’ la corona in ceramica ( dente finto) che verra’ cementato sul moncone stabilizzandola.

2322

25
corona cementata 

Ed ecco  dunque il caso finito.

A questa fase seguira’ poi  nel tempo una maturazione completa dei tessuti molli( gengiva) che si adatteranno perfettamente alla corona ricreando la normale festonatura gen givale  rendendo quindi armonica la forma del dente e naturale  la sua emergenza dalla gengiva.

Per capire questo vi faccio vedere la situazione inziale immediatamente dopo l’inserimento della corona  e dopo 1 anno , realtiva al caso prima illustrato  del provvisorio condizionante .

0000008700000097

Sono piccole differenze  determinate da un rimodellamento gengivale attorno alla corona.

Dunque, per concludere :

Quando si deve estrarre un dente in una zona esteticamente rilevante ( massimamente nella zona degli incisivi ) bisogna porre in atto tutti gli accorgimenti necessari per preservare quanto piu’ possibile i volumi ossei e gengivali presenti,

Cio’ consente di avere la possibilita’ di un ottimale inserimento dell’impianto ed un risultato estetico armonioso.

Grazie per l’attenzione

Dott Alessandro Cappelli – Ascoli Piceno

 

 

 

 

 

 

 


Cosa succede dopo una estrazione dentale e cosa fare per prevenire altri danni?

  PRESERVAZIONE DELL’OSSO ALVEOLARE DOPO UNA ESTRAZIONE   Come e’ stato dimostrat...

Leggi Tutto

Cosa succede alla mia bocca quando perdo un dente ?

Quando un dente viene estratto , anche  se apparentemente subito non si avverte una notevole perdit...

Leggi Tutto
Gli impianti rappresentano una procedura molto affidabile e duratura nel tempo che consente, nella maggior parte dei casi di non dovere toccare i denti vicini a quelli mancanti, ma di fare reggere da soli i denti rimpiazzati. La procedura e’ quella di un piccolo intervento di chirurgia orale che, in mani esperte, non comporta assolutamente dolori ne’ durante ne’, nella maggior parte dei casi, dopo l’intervento.
Una volta che le viti sono state inserite e si e’ aspettato un certo periodo variabile da caso a caso( ma circa 2-3 mesi) perche’ si abbia il loro attecchimento nell’osso, si puo’ procedere a sottoporle a carico masticatorio che risulta altamente confortevole ed efficiente paragonabile a quello di un dente naturale nella sua massima efficienza.I risultati estetici e la durata nel tempo di questa procedura sono eccellenti. Nella nostra casistica osserviamo un altissimo numero di pazienti soddisfatti di questa procedura.

Foto 1: L’impianto e’ stato gia’ posizionato in corrispondenza del dente mancante ed e’ giunto a maturazione

Foto 2: Particolare dei componenti protesici: si distingue la vitina di fissaggio del moncone, il moncone con il suo prolungamento esagonale che penetra dentro l’impianto e viene bloccato dalla vitina e la corona in metallo ceramica


Foto 3: Il moncone e’ stato avvitato dentro l’impianto ed e’ pronto ad alloggiare la corona


Foto 4: La corona e’ stata cementata sul moncone e il tessuto gengivale e’ giunto a completa maturazione- Il risultato estetico e funzionale e’ eccellente.

Telefona ora al 0736255131  e richiedi un appuntamento preliminare senza impegno.

Visita la nostra pagina facebook  https://www.facebook.com/Dott.AlessandroCappelli

Dott Alessandro Cappelli- Ascoli Piceno

 


Cosa sono e a che servono gli impianti dentali?

Cosa sono gli impianti Cosa sono gli impianti? Gli impianti dentari rappresentano la piu’ inn...

Leggi Tutto

 

 

Tutte le news
Back To Top