Come si mette un dente su un impianto dentale ?

Come fa’il  dentista a farlo reggere?

Chi ha sentito parlare di impianti osteointegrati e sa cosa siano ( Vedi articolo Impianti dentari )
spesso si chiede come fa’ il dentista a mettere il dente finto , cioe’ la Corona o Capsula ( vedi articolo Cosa e’ una corona o capsula?).
Ecco allora illustrata passo per passo la procedura usata dal dentista per rimettere un dente mancante dopo avere inserito un impianto osteointegrato .

cappelli_alessandro_dente_su_impianto_1.jpg
Ecco un caso di molare superiore estratto e la relativa radiografia a completa guarigione.

E’ da notare che in questa zona e’ presente il seno mascellare che limita la possibilita’ di mettere impianti lunghi, a cui si sopperisce, come in questo caso inserendo impianti di largo diametro e piu’ corti.

cappelli_alessandro_dente_su_impianto_2.jpg
Nelle due foto sopra vedere il la situazione dopo l’inserimento dell’impianto , su cui e’ stata avvitata una vitina di guarigione che sporge dalla gengiva , e la relativa radiografia.

cappelli_alessandro_dente_su_impianto_3.jpg
Trascorso il periodo necessario perche’ avvenga l’osteointegrazione dell’impianto, cioe’ perche’ l’osso si “attacchi” all’impianto bloccandolo , si provvedere a svitare la vite di guarigione ed a prendere lo stampo dei denti, che viene consegnato al tecnico.

cappelli_alessandro_dente_su_impianto_4.jpg
Il tecnico sviluppera’ l’impronta che gli avra’ fornito il dentista e provvedera’ a costruire ed a fondere un perno individuale che poi dal dentista verra’ avvitato dentro l’impianto sporgendo cosi’ dalla gengiva ( vedi articolo sulla differenza tra un perno su impianto ed un perno su dente naturale).

cappelli_alessandro_dente_su_impianto_5.jpg
Sopra questo perno verra’applicata la corona , sempre preparata dal tecnico ma provata ed adattata dal dentista che verra’ quindi bloccata con una piccola quantita’ di cemento.

cappelli_alessandro_dente_su_impianto_6.jpg
Ecco infine la situazione prima e dopo in bocca.

cappelli_alessandro_dente_su_impianto_7.jpg
Ed ecco la situazione prima e dopo in radiografia .