Lo spazzolino elettrico si e’ dimostrato più efficace nel togliere la placca , ma NON E’ UNA SCORCIATOIA per lavare più in fretta i denti; anzi, occorre più tempo perchè bisogna lavare dente per dente appoggiando lo spazzolino e lasciandolo lavorare tra dente e gengiva per due tre secondi, per poi passare al dente successivo.(NB; Bisogna sentire che le setole tocchino la gengiva !)

 L’inclinazione  della testina e’ importante  perchè altrimenti si puliscono le punte dei denti e non la base dove si accumula la placca: bisogna sentire un leggero fastidio alla gengiva! .

Quindi l’inclinazione varia nelle varie parti della bocca e deve seguire la naturale inclinazione dei denti. Particolarmente importante e’ inclinare lo spazzolino nella parte dei denti dell’arcata inferiore  rivolta verso la lingua  per evitare di pulire solo la punta del dente  e non anche la base, vicino al margine gengivale dove si accumula sempre molta placca e tartaro.

  • Altri suggerimenti :
  • iniziate a pulire le parti linguali dei denti dell’arcata inferiore  e quelle palatali dell’arcata superiore.
  • Poi passate alle parti esterne delle due arcate tenendo la bocca morbida e non serrata per evitare che le guance siano attaccate ai denti impedendo l’accesso alla testina.
  • Nella parte linguale degli incisivi inferiori tenete la testina quanto piu’ possibile verticale 
  • Dedicate  la parte finale del tempo di pulizia a pulire le parti piu’ facili che sono quelle esterne degli incisivi .  

Concludente :  Se non si apprende la giusta tecnica, che deve essere spiegata nel corso di una seduta d’igiene  e si usa lo spazzolino elettrico come quello manuale ,si ottiene il risultato di pulire di meno e peggio!